Questo sito contribuisce alla audience di

Lutyens, sir Edwin Landseer

architetto e urbanista inglese (Londra 1869-1944). Tra i primi esponenti delle Arts and Crafts, dopo il 1906 abbandonò l'iniziale carica innovativa (Tigbourne Court, Surrey, 1897) per volgersi a un revival georgiano, recuperando in seguito vari altri momenti del passato architettonico nazionale. Nel 1908 gli fu affidata la progettazione di edifici residenziali e pubblici della città-giardino di Hampstead a Londra, nell'ambito del piano dovuto a Parker e Unwin. Al 1912 risale l'incarico a Lutyens di redigere il piano urbanistico per Nuova Delhi, dove il palazzo vicereale (1920-37) rappresenta la sua opera architettonica di maggior impegno, risolta in una grandiosa manipolazione di ricordi stilistici di disparata provenienza. A Londra Lutyens costruì inoltre grandi immobili per uffici (fra i quali la Midland Bank, 1924, e la Britannic House, 1924-27) e il Cenotafio del milite ignoto a Whitehall (1922). Nel 1926 realizzò l'ambasciata britannica a Washington.

Media


Non sono presenti media correlati