Questo sito contribuisce alla audience di

Lytton, Edward George, cónte di Bulwer-Lytton

scrittore inglese (Londra 1803-Torquay 1873). Partecipò alla vita sociale e politica, ma fu soprattutto un romanziere fecondo e versatile: la sua esorbitante produzione narrativa, composta da più di 25 interminabili romanzi, popolarissima all'epoca, rivela più abilità che talento genuino. Arrivato al successo con Pelham (1828), riuscito ritratto di un dandy, Lytton toccò via via tutti i generi allora di moda, dallo storico (The Last Days of Pompei, 1834, Gli ultimi giorni di Pompei; Rienzi, 1835) al realistico (The Caxtons, 1849), dal gotico (A Strange Story, 1862), all'utopistico (The Coming Race, 1871, La razza futura). Compose anche drammi, un poema epico (King Arthur, 1849), versi e saggi di critica letteraria per il New Monthly Magazine, di cui fu anche direttore.

Media


Non sono presenti media correlati

Collegamenti