Questo sito contribuisce alla audience di

Mèmmi, Lippo

pittore italiano (Siena, notizie dal 1317 al 1356). Figlio del pittore Memmo di Filippuccio, col quale lavorò alla Maestà (portata poi a termine da solo) del palazzo pubblico di San Gimignano, fu allievo e cognato di Simone Martini, col quale collaborò al trittico dell'Annunciazione (Firenze, Uffizi), eseguendo le due figure di santi degli scomparti laterali. Nella sua vasta produzione, vicina ai modi di Simone Martini, più che le pale di grandi dimensioni (Madonna dei raccomandati, Orvieto, duomo), dove la raffinatezza pittorica va spesso a scapito di una vera ispirazione, appaiono significative le delicate ed eleganti tavolette con la Madonna e il Bambino a mezzo busto, destinate a piccoli altari domestici (Siena, Pinacoteca; Boston, Isabella Stewart Gardner Museum).

Media


Non sono presenti media correlati