Questo sito contribuisce alla audience di

Ménière, Prosper

medico francese (Angers 1801-Parigi 1862). Dedicatosi a studi sulle malattie dell'orecchio, contribuì alla rieducazione dei sordomuti.

Sindrome di Ménière

Malattia dell'orecchio interno caratterizzata da accumulo del liquido (endolinfa) che normalmente circola nella cavità del labirinto. Tale alterazione agisce sui recettori degli stimoli vestibolari, scatenando crisi acute di vertigini che possono durare anche qualche ora. Sono presenti, inoltre, disturbi posturali, nausea, vomito, diminuzione dell'udito, e acufeni. La sindrome è causata nella maggior parte dei casi da otiti pregresse che abbiano instaurato lesioni anatomopatologiche permanenti. La terapia è medica e comprende antistaminici e sedativi. In caso di sintomatologia persistente e grave è indicata la terapia chirurgica di asportazione delle strutture vestibolari.

Media


Non sono presenti media correlati