Questo sito contribuisce alla audience di

Mòro

antichissima famiglia veneziana di cui già nel 982 si ha notizia in un documento di donazione al monastero di S. Giorgio. I Moro furono sempre presenti nelle più alte cariche della Repubblica, con Marino, capitano dell'armata contro Trieste (1277); Giacomo (m. 1377), procuratore di S. Marco; Giovanni, che fu tra i primi reggitori veneziani della terraferma; Antonio, che nel 1413 costrinse alla sottomissione Feltre, Belluno, Bassano. Il più celebre fu Cristoforo, che nel 1432 fu al seguito dell'imperatore Sigismondo; capitano di Padova nel 1442, avogadore del comune nel 1447, procuratore di S. Marco nel 1448, nel 1462 fu eletto doge, carica che tenne fino alla morte avvenuta nel 1471. Durante il suo governo Venezia perse Negroponte e fu spesso in lotta con Trieste. Altri membri della famiglia: Damiano (sec. XV), provveditore dell'armata in Po durante la guerra di Ferrara; Gabriele (m. 1650), filosofo e letterato.