Questo sito contribuisce alla audience di

Mòrte di Artèmio Cruz, La-

romanzo dello scrittore messicano Carlos Fuentes, pubblicato nel 1962. È a storia di un'agonia, quella di Artemio Cruz, vissuto nella più eclatante contraddizione di principi e di comportamenti, seguendo unicamente il proprio interesse. La riflessione sul passato opera una sorta di sdoppiamento del personaggio: da un lato l'Artemio Cruz combattente e idealista di ieri, dall'altro quello agonizzante, cinico e pragmatico di oggi. Romanzo a più voci, dunque: l'“io” del protagonista che parla in prima persona quando si riferisce a se stesso e al proprio corpo; il “tu” della coscienza che dialoga con quel corpo, provato e degradato dalla malattia; la terza persona, infine, per descrivere la realtà sociale e storica del Messico, presente sullo sfondo.

Collegamenti