Questo sito contribuisce alla audience di

Mólto rumóre per nulla

(Much Ado about Nothing), commedia in cinque atti di W. Shakespeare, scritta nel 1598-99 e pubblicata nel 1600. Vi si intrecciano due storie d'amore, quella romantica di Claudio ed Ero, con gli equivoci e gli inganni suscitati dalle mene di un malvagio, e quella assai meno convenzionale di Benedetto e di Beatrice, che dopo una serie di brillanti schermaglie verbali finiscono per innamorarsi. La seconda storia, pur occupando meno spazio, è quella che ha assicurato la fortuna dell'opera, il cui tono dominante è quello dell'amor cortese e dell'arguzia cortigiana. La sua storia scenica è complicata: nel 1662 W. Davenant inserì Benedetto e Beatrice in Misura per misura; nel 1737 J. Miller li mescolò ai personaggi della Princesse d'Élide di Molière. La prima ripresa importante del testo shakespeariano fu allestita nel 1721 da J. Rich, mentre tra le principali edizioni inglesi si citano quelle di D. Garrick, di H. Irving ed E. Terry e di J. Gielgud.