Questo sito contribuisce alla audience di

Mónte San Biàgio

comune in provincia di Latina (53 km), 133 m s.m., 66,43 km², 5996 ab. (monticellani), patrono: san Biagio (3 febbraio).

Centro sul versante meridionale dei monti Ausoni. Di probabile origine romana, fu donato da Leone, conte di Fondi, a Pietro, vescovo di Terracina (1099). Nel territorio sono presenti i ruderi romani di una villa e di un mausoleo, ritenuti dell'imperatore Galba. Medievali sono il castello, le mura e la parrocchiale di San Giovanni Battista. ⿿ Nella zona collinare predominano i pascoli e i boschi, mentre in pianura si coltivano olivi, agrumi, viti, legumi e ortaggi; praticato anche l'allevamento di suini, con relativa produzione alimentare, e il commercio dei prodotti agricoli e del legname.