Questo sito contribuisce alla audience di

Mósca, Simóne

scultore e architetto italiano (Terenzano 1492-Orvieto 1553). Allievo di Baccio da Montelupo, lavorò a Roma, dove fu aiuto di Antonio da Sangallo, lasciando decorazioni classicheggianti in S. Giovanni dei Fiorentini, a palazzo Farnese, nella cappella Cesi in S. Maria della Pace (1524). Fu poi attivo a Firenze (1526-27, base dell'Orfeo del Bandinelli, a Firenze, Museo Bardini) e a Orvieto, dove dal 1546 fu capomastro del duomo, operandovi anche come scultore in collaborazione con Raffaello da Montelupo (altari dei Magi e della Visitazione, 1546-53).