Questo sito contribuisce alla audience di

Mùrtola, Gàspare

poeta italiano (Genova ?-Roma 1624). Segretario di Carlo Emanuele I di Savoia, polemizzò violentemente con il Marino, contro il quale scrisse gli infamanti sonetti della Marineide (1619); quando l'avversario reagì con il feroce libello della Murtoleide, Murtola tentò di ucciderlo; imprigionato e condannato a morte, fu graziato per intercessione dello stesso Marino. Autore di una favola piscatoria (Creazione della perla, 1617) e di altri scritti minori, Murtola è ricordato soprattutto per il poema sacro in ottave Della creazione del mondo (1608), esemplato sul Mondo creato del Tasso e sulla Semaine del Du Bartas: tipica opera barocca per la meravigliata descrizione delle bellezze della natura.