Questo sito contribuisce alla audience di

MESSENGER

(MErcury Surface, Space ENvironment, GEochemistry and Ranging mission). Sonda interplanetaria statunitense destinata all'esplorazione di Mercurio. La sonda, che rientra nel programma Discovery della NASA, è stata lanciata il 3 agosto 2004 dalla base della US Air Force di Cape Canaveral con un razzo Delta 2. MESSENGER è la prima missione dedicata a Mercurio dai tempi della Mariner 10 (1974-75). Il piano di volo prevede una spinta gravitazionale da parte della Terra (agosto 2005), due da parte di Venere (ottobre 2006 e giugno 2007) e tre da parte di Mercurio (gennaio 2008, ottobre 2008 e settembre 2009), prima della definitiva immissione in orbita polare attorno a questo pianeta, nel marzo 2011. A bordo vi sono sette strumenti scientifici, tra i quali una macchina fotografica, un magnetometro, un rivelatore di particelle cariche, uno spettrometro per raggi X e gamma e un altimetro laser. Tra gli obiettivi della sonda in un anno attorno a Mercurio, vi sono la ricerca di eventuale ghiaccio all'interno dei crateri polari, una mappatura completa del pianeta (quella della Mariner 10 copriva solo metà della superficie) da 200 km di altezza, lo studio del suo interno, dell'atmosfera e del campo magnetico. La sonda è provvista di uno schermo per proteggere le apparecchiature dal forte calore solare. L'alimentazione è fornita da due pannelli fotovoltaici. Dalle tecnologie che saranno messe a punto per la realizzazione della sonda, la NASA prevede di avere ricadute nei settori della robotica, medicina, estrazione del petrolio, strumentazione per laboratori industriali e telecomunicazioni aeronautiche.