Questo sito contribuisce alla audience di

Mac

dinastia vietnamita (sec. XVI-XVII) subentrata nel 1527 a quella dei Lê posteriori con l'usurpazione di Mac-Dang-Dung, governatore della provincia di Sön-nam (odierna Sön-Tay), ai danni del sovrano legittimo, Lê Chien-Tön, dopo una rivolta esplosa contro quest'ultimo. Ottenuto il riconoscimento della Cina, interessata al dissolvimento della forza dei Lê, troppo consistente e limitatrice della sua influenza nell'area vietnamita, Mac-Dang-Dung abdicò nel 1530 a favore del figlio Mac-Dang-Doan (1530-40), sotto il cui regno il dominio dei Mac giunse a comprendere l'intero delta del Fiume Rosso. Di fronte al progressivo affermarsi dei Mac, la Cina, per le medesime ragioni che l'avevano indotta a favorirne l'ascesa, tese a controbilanciarne la crescente potenza non opponendosi a una parziale riaffermazione dei Lê. Ritiratisi a Cao Bang, i Mac, alimentando perenni focolai di rivolta, vi si mantennero fino al 1677, quando furono definitivamente sconfitti da Trinh-Tac.