Questo sito contribuisce alla audience di

MacMillan, sir Kenneth

ballerino, coreografo e direttore del ballo britannico (Dunfermline 1929-Londra 1992). Allievo della Sadler's Wells School, nel 1946 entrò nel Sadler's Wells Theatre Ballet. Nel 1948 fu chiamato a far parte del Sadler's Wells Ballet (la compagnia maggiore, oggi Royal Ballet) e successivamente lavorò come coreografo per entrambi i complessi. Nominato coreografo residente del Royal Ballet nel 1965, dopo una breve esperienza come direttore a Berlino (Deutsche Oper, 1966-69), assunse la direzione del Royal Ballet (1970-77). Dal 1977 è stato primo coreografo della compagnia e dal 1984 anche consulente artistico dell'American Ballet Theatre. Nella sua lunga carriera ha collaborato con molte fra le migliori compagnie in tutto il mondo. La sua danza fluida, elegante, e allo stesso tempo tormentata, complessa, vigorosamente espressiva pur se saldamente radicata nel vocabolario accademico, fa da contrappunto armonico, nel repertorio del Royal Ballet al lirismo olimpico e al neoclassicismo squisitamente britannico di Frederick Ashton. Fra i numerosi balletti da lui composti ricordiamo: Somnambulism (sua prima composizione, 1953, per il Choreographic Group), Danses Concertantes (1955), Playground (1958), le sue versioni di Agon (1958), e de Le baiser de la fée (1960), Le Sacre du Printemps (1962), La création du monde (1964), Romeo and Juliet (1964). Inoltre Anastasia (1967, nuova versione 1971), Checkpoint (1970), Manon ed Èlite Syncopations (entrambe del 1974), Mayerling (1978), Isadora (1981). MacMillan ha allestito anche sue versioni di alcuni classici quali La bella addormentata (Berlino 1967, poi Londra 1973), Il lago dei cigni (1969), e Il principe delle pagode (1989). MacMillan è morto dietro le quinte del Covent Garden mentre era in corso la rappresentazione del suo Mayerling.