Questo sito contribuisce alla audience di

Maccari, Giusèppe

poeta italiano (Frosinone 1840-Roma 1867). Appartenne, come il fratello Giambattista, alla Scuola romana. Le sue liriche (Poesie, 1865; Poesie e lettere, 1867) sono esercitazioni di gusto leopardiano, ravvivate da una vena impressionistica, che si rivela nelle descrizioni di paesaggi luminosi e primaverili.

Collegamenti