Questo sito contribuisce alla audience di

Madeira, arcipèlago di-

regione autonoma del Portogallo insulare, 785 km², 245.011 ab. (2001), 312 ab./km², capoluogo: Funchal. Confini: oceano Atlantico.

"Per la cartina geografica vedi pg. 45 del 14° volume." "Per la cartina geografica vedi il lemma del 12° volume." Questo gruppo di isole dell'oceano Atlantico è ubicato a W del Marocco. L'arcipelago, di origine vulcanica, è costituito dalle isole di Madeira e di Porto Santo e dai due gruppi insulari delle Isole Selvagge e delle Isole Deserte. L'isola principale è Madeira (740,6 km²), montuosa (Pico Ruivo de Santana, 1861 m) e dirupata. Il clima è dolcissimo e costante, con temperature costanti e con piogge concentrate nella stagione invernale. La popolazione, in calo rispetto al censimento 2001, è concentrata nell'isola principale sulla costa meridionale dove si trova il capoluogo, importante porto di passeggeri e merci; sulla costa orientale si trova l'aeroporto (Santa Cruz). § L'agricoltura (vite, canna da zucchero, banano, agrumi, ortaggi) costituisce la principale risorsa grazie soprattutto alla produzione del vino; altre risorse sono l'artigianato (merletti, vimini) e l'industria di trasformazione (zuccherifici, industria enologica). Il turismo svolge un ruolo primario nell'economia dell'arcipelago; grazie al clima mite prolungato per tutto l'arco delle stagioni i flussi turistici sono continui. Centri pittoreschi, oltre al capoluogo, sono Ponta do Sol, São Vicente e Câmara de Lobos. § Fu visitato da João Gonçalves Zarco (1420) e poi da Enrico il Navigatore che decise di colonizzarlo (1425); l'arcipelago dal 1801 al 1814 fu occupato dagli Inglesi.

Media

Arcipelago di Madeira.