Questo sito contribuisce alla audience di

Madrid (comunità autonoma)

Guarda l'indice

comunità autonoma della Spagna, 8022 km², 5.964.143 ab. (stima 2005), 743 ab/km², capoluogo: Madrid, coestensiva dal 1983 con la provincia omonima. Confini: Castiglia e León (W, NW), Castiglia-La Mancha (E, S).

Generalità

Situata nella parte centrale del Paese, è una piccola regione della Meseta steppica posta nel centro della penisola iberica; ospita Madrid a un'altitudine di 655 m che ne fa la più alta capitale d'Europa. All'incrocio di importanti direttrici del traffico stradale e ferroviario, è il cuore economico, politico e amministrativo della Spagna.

Territorio

Il territorio, poco esteso, situato tra la Sierra de Guadarrama e il medio corso del Tago, presenta paesaggi stepposi tipici della Meseta ed è attraversato dai fiumi Manzanarre e Guadarrama. Il clima è di tipo continentale arido, con scarse precipitazioni, inverni freddi ed estati torride. La popolazione è polarizzata sulla capitale e ha conosciuto significativi incrementi grazie ai flussi migratori che giungono dalle regioni della Spagna interna. Centri importanti, oltre al capoluogo, sono Getafe, Alcalá de Henares e Aranjuez. A partire dagli anni Settanta la capitale ha cominciato un processo di controurbanizzazione che ha portato flussi migratori fuori dalla città e ha popolato le città satellite della cintura industriale a S di Madrid (Leganés, Getafe, Alcorcòn). Tutto il sistema di comunicazioni autostradali e ferroviarie gravita sulla capitale, che dispone anche di un aeroporto internazionale a Barajas. Dal 2006 Madrid sarà collegata alla Francia dalla rete ferroviaria veloce.

Economia

L'economia agricola (cereali, patate, ortaggi) e l'allevamento sono decisamente secondari rispetto al ruolo propulsivo che ha assunto la capitale per la promozione dell'industrializzazione moderna. Nell'ultimo trentennio la capitale si è situata al secondo posto dopo la Catalogna per produzione di valore aggiunto. Tra i settori più affermati si ricordano quelli alimentare, siderurgico, elettrotecnico, meccanico (autoveicoli, aeromobili), chimico-farmaceutico e i comparti avanzati dell'industria leggera (telecomunicazioni, elettronica). A questo sviluppo hanno contribuito notevoli investimenti per la produzione e la distribuzione di energia elettrica (costruzione di dighe su corsi d'acqua e fiumi della Vecchia e Nuova Castiglia). Ma è specialmente nel settore terziario che si sono registrati i maggiori successi, in particolar modo nella ricerca e sviluppo: Madrid è sede di università e di numerosi centri di ricerca.