Questo sito contribuisce alla audience di

Maffèi, Andrèa

letterato italiano (Molina in Val di Ledro 1798-Milano 1885). Discepolo di V. Monti, ebbe fama come traduttore di stile eclettico, ma non privo di eleganza e decoro. La traduzione più riuscita è il Teatro di F. Schiller (1881); tradusse inoltre gli Idilli di S. Gessner, il Paradiso perduto di J. Milton e altre opere di Goethe, Heine, Hugo, Shakespeare, Byron. Scrisse anche sonetti di gusto classicheggiante e un mediocre romanzo, Roberto (1843).