Questo sito contribuisce alla audience di

Maggiolini, Giusèppe

ebanista italiano (Parabiago 1738-1814). Interprete del gusto neoclassico nella decorazione del mobile italiano, Maggiolini portò la tecnica dell'intarsio a eccezionali risultati sia per la perizia del lavoro di connessione sia per la qualità del disegno, per lo più ispirato a motivi floreali e paesistici. Da lui prese nome il tipo di mobile maggiolino. Attivo a Milano, Maggiolini operò accanto ai maggiori esponenti dell'architettura e della pittura neoclassica (Piermarini, Albertolli, Levati, Appiani) che gli fornirono disegni di mobili per il Palazzo Reale di Milano e per la corte arciducale di Ferdinando d'Austria. Collaboratore e successore di Maggiolini fu il figlio Carlo Francesco (Parabiago 1758-1834), la cui produzione non giunse mai al livello qualitativo di quella paterna.

Media


Non sono presenti media correlati