Questo sito contribuisce alla audience di

Maillol, Aristide

scultore e pittore francese (Banyuls-sur-Mer 1861-Perpignan 1944). Studiò alla Scuola di Belle Arti di Parigi (1882-86), ebbe interessi per l'opera di Puvis de Chavannes e soprattutto di Gauguin; intorno al 1893 entrò in contatto con il gruppo dei Nabis; dal 1894 si dedicò alla produzione di arazzi e poco più tardi iniziò a modellare. Del 1898 è una delle sue prime tele, Il mare (Parigi, Musée du Petit Palais), che rivela nelle modulazioni della linea l'influenza dei Nabis e aggiornamenti dell'Art Nouveau. Nel 1902 tenne la sua prima mostra personale come scultore al Salon d'Automne. Sono di questo periodo gli imponenti e maestosi nudi femminili: il Pensiero, noto poi col titolo La Méditerranée, e La Notte, da cui si sviluppò tutta la scultura successiva di Maillol, costantemente tesa a un senso monumentale della forma. All'attività di scultore (L'azione in catene, 1905-06, Parigi, Musée National d'Art Moderne; Ritratto di Renoir, 1907, Hannover, Landesmuseum; Monumento a Cézanne, 1925, Parigi, Tuileries; Venere con la collana, 1930, Zurigo, Kunsthaus; Monumento a Debussy, 1935, Saint-Germain-en-Laye), Maillol alternò quella di pittore e di xilografo.

Media


Non sono presenti media correlati