Questo sito contribuisce alla audience di

Maitani, Lorènzo

architetto e scultore italiano (Siena ca. 1270-Orvieto 1330). Costruttore civile (gli vengono attribuiti i castelli di Montefalco e Castiglion del Lago) e tecnico di fama, è soprattutto noto come capomastro (dal 1310) del duomo di Orvieto. Maitani provvide al rafforzamento (con contrafforti) dell'edificio e alla copertura della navata, ma esplicò il meglio delle sue qualità di architetto e scultore nella facciata, che per il perfetto equilibrio, l'euritmia delle parti e la squisita finezza dei partiti decorativi è forse il capolavoro del gotico italiano. La genesi della facciata è documentata da due disegni: la soluzione finale, a struttura tricuspidata, richiama il modello previsto da Arnolfo di Cambio per S. Maria del Fiore a Firenze, mentre lo splendore dilatato della decorazione è di gusto prettamente senese. L'attribuzione in toto a Maitani di tale decorazione non è da tutti accettata, anche se è indubbio che egli ne fu il coordinatore: sono sicuramente opera sua i 6 Angeli di bronzo, i Simboli degli Evangelisti, la Madonna in trono della lunetta centrale e, tra i rilievi dei pilastri, le Storie della Genesi e il Giudizio Universale, veri capolavori di sintesi tra le finezze del gotico senese e una rinnovata aspirazione alla classicità.

Media


Non sono presenti media correlati