Questo sito contribuisce alla audience di

Makk, Károly

regista cinematografico ungherese (Budapest 1925). Si mise in luce con la commedia sociale in costume Liliomfi (1954) e si affermò col dramma contadino La casa ai piedi delle rocce (1957). Fu tra gli anticipatori del nuovo cinema degli anni Sessanta con Gli ossessi (1961), seguito da Amore (1970), che ebbe riconoscimenti in patria e all'estero, fra cui il premio della giuria al Festival di Cannes. Tra le altre opere: Giochi di gatti (1974), Una notte molto morale (1978), Uno sguardo diverso (1982), Il giocatore (1997).

Media


Non sono presenti media correlati