Questo sito contribuisce alla audience di

Malatèsta, Galeòtto

signore di Rimini (m. 1385). Affiancò nel potere il fratello Malatesta III. Eliminati Ferrantino e Malatestino Novello, i fratelli si fecero acclamare dal popolo signori di Rimini, ma, pare, senza la sanzione della Santa Sede. Assoggettarono un territorio vasto fino alla marca d'Ancona, ma dovettero inchinarsi all'autorità della Chiesa, difesa dal cardinale Albornoz. Alla morte del fratello, Galeotto condivise il potere con i nipoti Pandolfo II e Malatesta Ungaro. Rimasto solo (1373), governò con saggezza e con valore nelle armi; fu fedele vicario della Chiesa e risollevò la potenza familiare.

Media


Non sono presenti media correlati

Collegamenti