Questo sito contribuisce alla audience di

Maniace

comune in provincia di Catania (60 km), 787 m s.m., 35,87 km², 3543 ab. (maniacesi), patrono: san Sebastiano (20 gennaio).

Centro situato ai piedi delle pendici nordoccidentali dell'Etna. Si costituì intorno all'abbazia di Santa Maria di Maniace, fondata nel 1174 da Margherita, madre del re normanno Guglielmo II il Buono, sul luogo in cui il generale bizantino Giorgio Maniace aveva sconfitto i Saraceni nel 1040. Ferdinando I di Borbone donò poi l'abbazia all'ammiraglio Nelson (1799) come riconoscimento per l'aiuto da lui ricevuto nella repressione della rivoluzione di Napoli; i discendenti dell'ammiraglio la trasformarono in una sontuosa dimora signorile (detta “la Ducea”).§ La chiesa dell'abbazia, esempio di architettura tardonormanna, ha un bellissimo portale ogivale di marmo con capitelli figurati e, all'interno, il soffitto in legno in gran parte originario.§ L'economia si basa sull'allevamento e sull'agricoltura, che produce ottime pesche, oltre a pere, mele, cereali, foraggi, fave, ortaggi, pistacchi, olive e uva.

Media


Non sono presenti media correlati