Questo sito contribuisce alla audience di

Manucihrī

poeta persiano (m. 1041). Originario della città di Dāmghān, nell'Iran nordorientale e vissuto presso la raffinata corte del sultano Mas'ūd a Ghazni, è autore di musammat, eleganti poesie strofiche che evocano il ciclo della natura, il fiorire delle stagioni e la vita degli animali. Scrisse anche alcune celebri qaṣīde in onore del suo sovrano. Influenzate dalla poesia araba preislamica, di cui questo poeta si dichiara ammiratore, e arricchite formalmente dalla maestria e dall'equilibrio tecnico della versificazione, le odi di Manucihrī fanno di lui una delle figure più originali e interessanti della poesia neopersiana.

Media


Non sono presenti media correlati

Collegamenti