Questo sito contribuisce alla audience di

Manzù, Pio

designer italiano (Milano 1939-Brandizzo, Torino, 1969) figlio dello scultore Giacomo. Studia e si diploma alla Hochschüle für Gestaltung di Ulma e successivamente vi svolge attività didattica. Negli anni Sessanta entra a far parte del Centro Stile FIAT diretto da D. Giacosa. È sotto la sua spinta che l'industria torinese comincia a interessarsi alla cultura del design esterno alla fabbrica. Progetta la prima versione della FIAT 127 e un modello di taxi sperimentale rimasto a livello di prototipo (1968). Sempre nello stesso anno viene messo in produzione il Cronotime, orologio da tavolo snodabile, e Manzù sviluppa con Castiglioni il progetto per la Parentesi, lampada “storica” del design italiano (prodotta nel 1970). Morì prematuramente nel 1969 in seguito a un incidente automobilistico.

Media


Non sono presenti media correlati

Collegamenti