Questo sito contribuisce alla audience di

Marìa (regina di Francia, 1575-1642)

de' Medici, regina di Francia (Firenze 1575-Colonia 1642). Figlia di Francesco I granduca di Toscana, sposò nel 1600 Enrico IV di Francia; vedova nel 1610, ottenne dagli Stati generali la reggenza per il figlio minorenne Luigi XIII. Modificando sostanzialmente la politica del marito, si avvicinò alla Spagna e al partito cattolico e allontanò i collaboratori di Enrico IV in favore di Concini. Fatta rinchiudere a Blois da Luigi XIII, consigliata da Luynes, che aveva fatto uccidere il Concini, riuscì a evadere e si pose in aperta guerra con il figlio. Sconfitta a Ponts-de-Cé (1620), dopo la morte di Luynes poté tornare a Parigi e far parte del consiglio reale; preoccupata dal crescente potere di Richelieu, cercò di provocarne la caduta e di riprendere il potere (Journée des Dupes, 10 novembre 1630), ma, fallito il tentativo, fu costretta a fuggire all'estero. § Rubens eseguì tra il 1622 e il 1625 un gruppo di dipinti celebrativi della vita e della politica di Maria, collocato in una galleria del palazzo del Lussemburgo a Parigi. Il ciclo, ventuno quadri monumentali dalle forme sontuose e dallo stile aulico ma non privo di vigore drammatico, fu trasferito al Louvre all'inizio dell'Ottocento.

Media

Maria