Questo sito contribuisce alla audience di

Maramaldo, Fabrìzio

uomo d'arme (sec. XVI). Di origine calabrese, fu al servizio dell'Impero. Nel 1530 assalì Volterra, ma fu respinto da F. Ferrucci che l'aveva appena sottomessa. Quando Ferrucci, ferito, fu fatto prigioniero a Gavinana, Maramaldo lo uccise con una pugnalata. § Per antonomasia, nell'uso comune, uomo vile, che fa il prepotente con i deboli e gli indifesi o infierisce sui vinti.

Media


Non sono presenti media correlati

Collegamenti