Questo sito contribuisce alla audience di

Marchési, Pompèo

scultore italiano (Saltrio, Como, 1789-Milano 1858). Dal 1805 al 1808 frequentò a Roma lo studio del Canova dove perfezionò il suo stile neoclassico, che tuttavia fu sempre caratterizzato da una rigida compostezza accademica. Ritornato a Milano, fra il 1810 e il 1811 scolpì le statue di S. Filippo, Ezechiele e Amos per il duomo e le colossali raffigurazioni dell'Adige e del Tagliamento per l'Arco della Pace, cui seguirono altri rilievi per lo stesso arco e statue per la Porta Orientale. Professore all'Accademia di Brera dal 1826, raggiunse migliori risultati nei ritratti e nelle figure isolate (statue di Alessandro Volta a Como, 1838, e di Goethe a Francoforte sul Meno).

Media


Non sono presenti media correlati

Collegamenti