Questo sito contribuisce alla audience di

Marescòtti o Mariscòtti

antica e nobile famiglia bolognese le cui prime notizie risalgono a un Mariscotti (sec. XII) che nel 1179 era console del comune di Bologna, e al figlio Pietro che fu podestà di Siena negli anni successivi. La casata acquistò fama soprattutto nel sec. XV con Ludovico (m. 1459), lettore di diritto civile nello Studio bolognese, fedele alleato dei Bentivoglio e deciso avversario della Chiesa e dei Canetoli, e con Galeazzo (Bologna 1406-1502) che nel 1443 liberò Annibale I Bentivoglio dalla prigionia di Niccolò Piccinino nella rocca di Varano e contribuì alla definitiva rovina dei Canetoli. Divisasi in tre rami (di Bologna, di Roma e di Francia), la famiglia si estinse nel 1892 con il conte Carlo Cesare.

Media


Non sono presenti media correlati