Questo sito contribuisce alla audience di

Marett, Robert Ranulph

etnologo inglese (Jersey 1866-1943). Esponente della scuola evoluzionistica britannica, si occupò essenzialmente di etnologia religiosa. In tal campo modificò la scala evolutiva della religione fissata da Tylor, la quale poneva al primo grado l'animismo; Marett invece prima dell'animismo colloca la concezione (detta poi pre-animismo magico) di una forza impersonale, identificata con il termine melanesiano di mana. L'idea del mana, come di un prodotto psichico prima che culturale, informa tutta la sua opera, da The Threshold of Religion (1909) con cui cercò di individuare i presupposti della religione, ad Anthropology (1912) e a Psychology and Folklore (1920).

Media


Non sono presenti media correlati

Collegamenti