Questo sito contribuisce alla audience di

Marrakech (città)

Guarda l'indice

Generalità

Città (823.154 ab. nel 2004) del Marocco, capoluogo della provincia omonima, 230 km a SSW di Casablanca, cui è collegata per ferrovia. Situata a 460 m ai piedi dell'Alto Atlante, presso la confluenza degli uidian Tennsift e Nfiss, è la terza città del Paese per popolazione. L'abitato è costituito da due nuclei nettamente distinti: a E la medina conserva le caratteristiche di una città araba, con la cinta muraria, le case in terra battuta fra aranceti e palmeti, i vicoli stretti e tortuosi, mentre a NW, sulla strada per Essaouira, si estende la città moderna (Guéliz), costruita dopo il 1912 secondo criteri urbanistici europei. Grande nodo commerciale per la sua posizione di transito tra la montagna e la pianura costiera, Marrakech è sede di un fiorente artigianato e di alcune attività industriali nei settori alimentare, tessile, del cuoio e del legno. Aeroporto. Università.

Storia

Fondata nel 1062 dagli Almoravidi, divenne sede in seguito degli Almohadi, dei Sa'didi e di dinastie minori, che l'arricchirono di bei monumenti realizzati nel cosiddetto “stile moresco”. Al periodo almoravide risale la graziosa Qubba Ba'adiyn, dalla caratteristica cupola a costoloni a raggiera; agli Almohadi si devono invece la moschea della Kutubiyya, costruita nel 1140, la moschea della Qasba (1196), molto rimaneggiata in epoche successive, la cinta di mura e la porta monumentale detta Bāb Aguenau. Ai Sa'didi risalgono la notevole madrāsa di Ibn Yūsuf, costruita intorno al 1570, e l'interessante necropoli, con ambienti divisi da archi polilobati, riccamente decorati in stucco inciso e dipinto a motivi vegetali.

Media

Marrakech.Marrakech.