Questo sito contribuisce alla audience di

Martín Gaite, Carmen

narratrice spagnola (Salamanca 1925-Madrid 2000). Moglie di R. Sánchez Ferlosio, orientò i suoi interessi narrativi verso una realistica analisi, di tipo quasi sociologico, dei problemi della Spagna attuale, evidente nelle opere: El Balneario (1954), Las ataduras (1961; I legami), Ritmo lento (1963), El cuarto de atrás (1978). Dopo essersi dedicata, negli anni Ottanta, quasi esclusivamente alla ricerca storica e alla saggistica (Usos amorosos de la postguerra española, 1987; Desde la ventana, 1987), tornò alla narrativa con un testo di serio impegno, Nubosidad variable (1992), sesto romanzo di una carriera piuttosto lenta rispetto agli altri narratori della sua generazione, ma sicura e sempre di considerevole qualità. Di rilievo sono La Reina de las Nieves (1994; La regina delle nevi), elogio della “pazienza”, del lento procedere della vita rispetto ai ritmi ossessivi imposti dalla società moderna, Lo raro es vivir (1996) e Contra viento y mareas (1996). Nel 1988 vinse il Principe delle Asturie, prestigioso premio per gli scrittori di lingua ispanica.

Media


Non sono presenti media correlati