Questo sito contribuisce alla audience di

Martinèlli, Doménico

architetto italiano (Lucca 1650-1718). Fu allievo a Roma di C. Fontana. Nel 1690 fu chiamato da Leopoldo I in Austria, dove lasciò interessanti realizzazioni (a Vienna il palazzo Liechtenstein, 1691-1711, che costituì il prototipo dei palazzi viennesi di tutto il Settecento; ad Austerlitz la villa del conte di Kaunitz). Contemporaneamente svolse un'intensa attività in Cecoslovacchia, in Polonia, in Olanda e in Prussia, occupandosi tra l'altro di edifici militari e di opere idrauliche. Realizzò a Roma la chiesa delle Stimmate, a Lucca la chiesa del convento di S. Niccolò e palazzo Talenti.

Media


Non sono presenti media correlati