Questo sito contribuisce alla audience di

Martov, Iulius

pseudonimo dell'uomo politico russo Julij Osipovič Cederbaum (Costantinopoli 1873-Schömberg, Germania, 1923). Militante del Partito Socialdemocratico Russo, fondò la rivista clandestina Iskra insieme a Lenin, con il quale si trovò ben presto in urto sulla concezione del partito. Il contrasto si accentuò nel 1903 durante il Congresso socialdemocratico russo di Bruxelles e di Londra, dove Martov si schierò con la frazione menscevica. Dopo aver partecipato alla fallita Rivoluzione del 1905, tornò dall'esilio durante la Rivoluzione del 1917, attaccando la frazione bolscevica. Nel 1921 fu costretto a emigrare nuovamente a Berlino, dove organizzò l'opposizione menscevica all'estero. Scrisse un'importante Storia della socialdemocrazia russa (1923).

Media


Non sono presenti media correlati