Questo sito contribuisce alla audience di

Mascate

(Masqaţ). Governatorato (3500 km², 199 ab./km²) e capitale dell'Oman, 26.668 ab. (stima 2005), l'agglomerato urbano 785.515 ab. (stima 2007).

Situata in una baia sul golfo di ʽOman, è circondata da montagne vulcaniche. Suddivisa in molti sobborghi, la città ha tre quartieri principali: Muscat, Mutrah e Ruwi. In Muscat, ubicato in un porto naturale e riservato all'amministrazione, è sito il palazzo principale del sultano; a Mutrah, a 3 km a NO di Muscat, si trovano la principale zona portuale cittadina e un caratteristico sūq; Ruwi, situato nell'entroterra, costituisce la moderna area commerciale. § Della città si hanno poche notizie prima del 1507, anno in cui fu conquistata dai portoghesi che vi costruirono una cinta di mura, ancora parzialmente visibile, e due forti. Riconquistata nel 1650, Mascate divenne capitale nel 1793, e poi fulcro di un impero marittimo che fiorì nei due secoli successivi. § Per la sua importanza di porto commerciale sul golfo, l'architettura della città mostra influenze arabe, portoghesi, persiane, indiane, africane. Molti sono anche gli edifici religiosi, in gran parte ricostruiti nel corso del sec. XX, ma nell'abitato si registrano anche influenze occidentali, dovute alla centralità ricoperta dalle funzioni terziarie che essa svolge (in particolare commerciali e finanziarie). Rilevante anche il mercato agricolo, in particolare per datteri e agrumi. La capitale omanita è servita da un aeroporto internazionale, aperto nel 1973 e oggetto di un ambizioso piano di ampliamento.

Media


Non sono presenti media correlati