Questo sito contribuisce alla audience di

Massari, Giusèppe

uomo politico italiano (Taranto 1821-Roma 1884). Sospettato di essere iscritto alla Giovine Italia emigrò all'estero (1838) dove entrò in contatto con Gioberti. Rientrato in Italia, nel 1847 collaborò a La Patria di Salvagnoli; nel 1848 fu eletto deputato al Parlamento napoletano. Dopo la reazione si recò a Torino dove svolsi vari e delicati incarichi per conto di Cavour. Dal 1856 diresse la Gazzetta Ufficiale; fu deputato al Parlamento sabaudo e quindi al Parlamento italiano dal 1860 al 1876 e dal 1880 al 1884. Tra i suoi saggi storico-politici: I casi di Napoli (1849).

Media


Non sono presenti media correlati