Questo sito contribuisce alla audience di

Massimiliano I (duca ed elettore di Baviera)

di Wittelsbach, duca ed elettore di Baviera (Monaco 1573-Ingolstadt 1651). Succeduto al padre Guglielmo V (1597), attuò positive riforme economiche, giuridiche e militari. Fu la personalità cattolica di maggior levatura nella guerra dei Trent'anni nonché promotore e capo della Lega cattolica (1609). Respingendo ogni compromesso con i protestanti boemi e con l'elettore palatino Federico V, attaccò e sconfisse la Lega protestante nella battaglia della Montagna Bianca (1620). In premio ottenne dall'imperatore l'Alto Palatinato, dove represse con durezza la Riforma; ma per ritorsione Gustavo Adolfo devastò la Baviera (1631). Il Trattato di Vestfalia (1648) gli riconobbe l'Alto Palatinato.

Media


Non sono presenti media correlati