Questo sito contribuisce alla audience di

Massimino (imperatore romano)

(latino Julius Verus Maximīnus). Imperatore romano detto il Trace (Tracia 173-Aquileia 238). Di origine contadina, percorsa la carriera delle armi, nel 235, dopo l'assassinio di Alessandro Severo, si fece proclamare imperatore senza avere ancora rivestito alcuna carica civile. I nuovi duri metodi di governo tesi a procurare con gravi esazioni fiscali i mezzi per l'esercito gli crearono forte opposizione all'interno: una rivolta scoppiò in Africa e quelle truppe gli contrapposero Gordiano I e il figlio Gordiano II. Quando il Senato lo proclamò nemico pubblico, Massimino (imperatore romano) dalla Pannonia marciò verso l'Italia, ma davanti Aquileia fu respinto e i soldati della legione II Partica, esasperati per le durezze cui erano sottoposti, lo assassinarono assieme al figlio Massimo.

Media


Non sono presenti media correlati