Questo sito contribuisce alla audience di

Maurras, Charles

scrittore e uomo politico francese (Martigues 1868-Saint-Symphorien 1952). Tenace difensore della monarchia tradizionale ed ereditaria, teorico del movimento dell'Action Française, dal 1908 ne diresse il quotidiano omonimo. Ferocemente antidemocratico, entrò in conflitto anche col Vaticano, che nel 1926 condannò le sue teorie. Maurras proseguì tuttavia la sua attività avvicinandosi sempre di più al fascismo italiano di cui difese anche l'impresa in Etiopia, protestando violentemente contro le sanzioni decretate dal governo francese, tanto che fu imprigionato (ottobre 1936-luglio 1937). Durante la seconda guerra mondiale fu decisamente contrario alla Germania, ma dopo il 1940 si schierò con il governo collaborazionista di Vichy; fu perciò arrestato dopo la Liberazione e condannato all'ergastolo.

Media


Non sono presenti media correlati