Questo sito contribuisce alla audience di

Mauser, Paul Peter

tecnico e industriale tedesco (Oberndorf 1838-1914). Inventore del sistema di chiusura a otturatore cilindrico-girevole-scorrevole con appoggio ad alette, che è ancora usato per quasi tutti i fucili a ripetizione ordinaria, Mauser, che già nel 1852 lavorava col padre nell'arsenale di Oberndorf, disegnò un fucile a retrocarica a cartuccia metallica che, dopo vari tentativi infruttuosi, fu adottato dalla Prussia nel 1871 in sostituzione dell'ormai superato Dreyse. A seguito delle prime commesse governative, Paul e il fratello Wilhelm (Oberndorf 1834-1882) comprarono nel 1874 il vecchio arsenale di Oberndorf e fondarono la “Mauser Brothers Co.”, che nel 1884 assunse la denominazione “Waffenfabrik Mauser”. § Nelle numerose versioni il fucile Mauser è stato acquistato o fabbricato su licenza da quasi tutti i Paesi tra l'inizio del secolo e il 1940. Nella versione corta Kar 98 K, il Mauser ha costituito ancora l'armamento base della Germania nella seconda guerra mondiale. All'entrata in guerra l'esercito americano era equipaggiato con lo Springfield 30-06, fabbricato su licenza Mauser. Oltre ai fucili, la Mauser ha prodotto numerose pistole, tra cui le più importanti sono la Mauser C. 96, disegnata dai fratelli Fiederle, che è stata la prima pistola automatica di successo, la Luger Parabellum e la Hsc a doppia azione. Queste ultime due armi sono ancora in produzione. § Usato come nome comune, il cognome indica fucili o pistole di tal genere: una mauser.

Media


Non sono presenti media correlati