Questo sito contribuisce alla audience di

Mayo, Elton

sociologo statunitense di origine australiana (Adelaide 1880-Polesden Lacey, Londra, 1949). Professore all'Università di Harvard, è uno dei rappresentanti più importanti della scuola americana di sociologia industriale. Condusse una serie di ricerche sul lavoro di fabbrica, la prima delle quali presso gli stabilimenti Hawthorne della Western Electric Co. a Chicago. Le teorie di Mayo sul lavoro industriale rappresentano il superamento del taylorismo in quanto l'interesse non è più posto solo sulla retribuzione e sull'ambiente di lavoro, il cui miglioramento può divenire incentivo a una maggiore produttività, ma si considerano determinanti i rapporti sociali di lavoro e l'integrazione del lavoratore in gruppi più o meno spontanei che si formano nel luogo di lavoro (teoria dei piccoli gruppi). Le motivazioni per una migliore prestazione lavorativa sono da ricercare nel tipo di solidarietà e nei legami prevalenti in seno a tali gruppi che costituiscono, per Mayo, le cellule primordiali della società. Fra le sue opere: The Human Problems of an Industrial Civilization (1931; I problemi umani di una civilizzazione industriale), The Social Problems of an Industrial Civilization (1945; I problemi sociali di una civilizzazione industriale), The Political Problems of an Industrial Civilization (1947; I problemi politici di una civilizzazione industriale).

Media


Non sono presenti media correlati

Collegamenti