Questo sito contribuisce alla audience di

Mazzacurati, Carlo

regista cinematografico italiano (Padova 1956-2014). Esordì nella regia con il cortometraggio Vagabondi (1979). Dopo una serie di collaborazioni a sceneggiature e a trasmissioni televisive realizzò Notte italiana (1987), giallo ambientato in una comunità padana. Il suo secondo film, Il prete bello (1989), è tratto dall'omonimo romanzo di Parise. Ma è con Un'altra vita (1992) che ottenne il pieno successo come nuovo autore del cinema italiano. Nel 1994 girò Il toro, con D. Abatantuono, premiato con il Leone d'argento a Venezia. Nel 1996 ottenne un nuovo successo con Vesna va veloce. Nel 1998 diresse L’estate di Davide e debuttò in teatro con Conversazioni senza testimone, commedia tratta da un'opera della scrittrice russa Sofia Prokofeva. Con La lingua del santo (2000), invece, affrontò il tema dell'amicizia e della solidarietà tra coloro che vivono ai margini di una società, che corre troppo in fretta e lascia indietro chi non ce la fa. Nel 2002 realizzò A cavallo della tigre, ispirato all'omonimo film realizzato nel 1961 da L. Comencini, nel 2004 L'amore ritrovato e nel 2007 La giusta distanza. Nel 2010 presentò alla Mostra del Cinema di Venezia il film La passione, mentre nel 2013 ha diretto La sedia della felicità.

Media


Non sono presenti media correlati