Questo sito contribuisce alla audience di

McEwan, Ian

narratore britannico (Aldershot 1948). Sofisticato e grottesco, è emerso rapidamente tra gli autori britannici contemporanei. Ha esordito, ad appena ventisette anni, con una raccolta di racconti: First Love, Last Rites (1975; Primi amori, ultimi riti). Qui, come poi nei libri successivi, ha affrontato storie apparentemente normali che poi si trasformano in vere e proprie tragedie dai risvolti inquietanti, mettendo in gioco fantasie estreme e desideri adolescenziali. Nel successivo In Between the Sheets (1978; Fra le lenzuola e altri racconti) l'autore ha raccontato alienazione e perversione con una lucidità di grande efficacia, senza però perdere la carica moralistica. Il suo primo romanzo, The Cement Garden (1978; Il giardino di cemento), è un vero e proprio racconto gotico la cui voce narrante è quella di un bambino. In The Comfort of Stranger (1981; La comodità dello straniero) si ha un cambiamento di prospettiva; ambientato in una città immaginaria che potrebbe essere Venezia, l'autore ha affrontato in esso il tema della difficoltà delle relazioni tra individui. Dopo The Child in Time (1988; Bambini nel tempo), nel quale è tornato a parlare di bambini, ha scritto The Innocent (1990; Lettera a Berlino), compiendo un salto indietro negli anni Cinquanta per parlare del periodo della guerra fredda e raccontare una storia di iniziazione sessuale. Nel 1992 ha pubblicato The Black Dogs (Cani neri), in cui è ritornato al periodo immediatamente successivo alla seconda guerra mondiale. Ancora un bambino è protagonista di The Daydreamer (1994; L'inventore di sogni), in cui lo scrittore ha messo in gioco ancora una volta il suo multiforme repertorio di immagini per dare corpo ai sogni del piccolo Peter Fortune. Nel 1998 ha meditato sugli aspetti più grotteschi della vita umana raccontando le vicende di due amici rivali in una storia tragicomica dal titolo Amsterdam. In Atonement (2002; Espiazione) McEwan ha rappresentato un tema, ricorrente nella tradizione letteraria inglese, come la colpa e i tentativi tormentati di sgravarsi del suo peso. In Saturday (2005; Sabato), lo scrittore narra la giornata di un neurochirurgo che in sole ventiquattro ore vede sconvolgere l'equilibrio della sua vita. Nel 2007 pubblica On Chesil Beach, romanzo breve che racconta la prima notte di nozze di due giovani alle prime armi in materia sessuale.

Collegamenti