Questo sito contribuisce alla audience di

Meir, Golda

statista israeliana (Kijev 1898-Gerusalemme 1978). Nata Mabowitz, all'età di otto anni emigrò negli Stati Uniti dove divenne uno dei leader sionisti. Nel 1921 si recò in Palestina dove ricoprì importanti incarichi politici e sindacali. Sposò Meyerson, nome che nel 1956 ebraizzò in Meir. Nel 1948-49 fu ambasciatore d'Israele nell'Unione Sovietica. Divenne poi ministro del Lavoro (1949-56) e degli Esteri (1956-66). Dopo essere stata segretario generale del Mapai (1966), nel marzo 1969 subentrò a Eshkol nella carica di primo ministro. La leadership della Meir fu messa a dura prova dalla crisi del 1970 (accettazione del piano Rogers) e soprattutto dalle vicende e dagli strascichi della IV guerra arabo-israeliana dell'ottobre 1973. Nell'aprile 1974 lasciò l'incarico.

Media


Non sono presenti media correlati