Questo sito contribuisce alla audience di

Memòrie da una casa di mòrti

(Zapiski iz mërtvogo doma). Opera autobiografica (1861-62) di Dostoevskij, ispirata alla sua tragica esperienza di condannato ai lavori forzati in Siberia. La cronaca della vita quotidiana nel penitenziario si fonde con l'analisi psicologica dei forzati, capaci di profonda umanità e osservati con simpatia dallo scrittore che considera il delinquente un essere infelice.

Media


Non sono presenti media correlati

Collegamenti