Questo sito contribuisce alla audience di

Mendele Mokher, Seforim

pseudonimo dello scrittore ebreo Shalom Jacob Abramowicz (Kapuli, Belorussia, 1835-Odessa 1917). È considerato il padre della letteratura yiddish. Le sue opere, che oscillano tra una satirica e umoristica descrizione dell'ebreo del ghetto nell'Europa orientale e il suo amore quasi apologetico per il popolo ebraico, descrivono la scissione delle comunità ebraiche tra l'assimilazione, l'ortodossia e il sionismo. Il suo stile, una sintesi naturale di contenuto e forma, ha lasciato profonde tracce nella letteratura ebraica contemporanea. I suoi libri, tra cui si ricorda soprattutto Fishke der Krumer (1869; Fishke lo zoppo), sono stati tradotti in numerose lingue.

Media


Non sono presenti media correlati

Collegamenti