Questo sito contribuisce alla audience di

Mendoza, Eduardo

narratore spagnolo (Barcellona 1943). Esordì come “giallista” negli anni Settanta con La verdad sobre el caso Salvolta (1975) e El misterio de la cripta embrujada (1979), inventando un detective paranoico che rivelava l'intenzione parodistica dell'autore. Il terzo romanzo, El laberinto de las aceitunas (1982), apparentemente costruito come i primi due, decollava verso gli spazi autonomi di una fabulazione ariosamente surrealistica, di chiara consistenza letteraria. La ciudad de los prodigios (1986) è un romanzo solido, impegnato, interamente persuasivo, che segna la vera svolta e un evidente salto di qualità, confermato nei successivi La isla inaudita (1989), Sin noticias de Gurb (1991), El año del diluvio (1992). Ha pubblicato due guide preziose: Nueva York (1986) e Barcelona modernista (1989). Nel 1990 ha esordito come autore teatrale con un'opera scritta in catalano, Restauració. In ambito narrativo ha ripreso il filone del romanzo storico con il libro Una comedia ligera (1996), dove è in scena la Barcellona dei sordidi anni Quaranta e il brulicante mondo del teatro. Ha poi pubblicato La aventura del tocador de señoras (2001). Nel 2006 è uscito Mauricio o las elecciones primarias e nel 2008 El asombroso viaje de Pomponio Flato.

Media


Non sono presenti media correlati