Questo sito contribuisce alla audience di

Menichèlli, Pina

attrice cinematografica italiana (Roma 1893-Milano 1984). Figlia di attori siciliani, scoperta e lanciata dopo diversi film irrilevanti da G. Pastrone, il regista di Cabiria, in Il fuoco (1915) e in Tigre reale (1916), fu la più dannunziana delle donne fatali del tempo. Seppe rendere ammalianti e perverse anche le eroine del Padrone delle ferriere (1918) e del Romanzo di un giovane povero (1920). Abbandonò il cinema a trent'anni, nonostante il successo che le arrideva, soprattutto all'estero, con due pochades: La dame de chez Maxim's (1923) e Occupati d'Amelia! (1924).

Media


Non sono presenti media correlati