Questo sito contribuisce alla audience di

Merlìn, Angelina

donna politica italiana (Pozzonovo 1889-Padova 1979). Entrò a far parte del PSI nel 1919, subendo, durante il fascismo, due arresti e una condanna al confino. Membro della direzione del PSI dal 1945 e tra le fondatrici dell'Unione Donne Italiane (UDI), fu eletta alla Costituente nel 1946 e al Senato nel 1948 e 1953. Legò il suo nome alla legge, approvata nel 1958, che impose la chiusura delle case di tolleranza.

Media


Non sono presenti media correlati

Collegamenti