Questo sito contribuisce alla audience di

Metallìferi, mónti-

catena montuosa dell'Europa centrale, al confine tra la Germania (Sassonia) e la Repubblica Ceca (Boemia). Si allunga per ca. 150 km con direzione SW-NE, tra il massiccio montuoso del Fichtelgebirge e il corso superiore dell'Elba, e culmina a 1244 m s.m. nel Klínovec e a 1214 m s.m. nel Fichtelberg. Formatasi nell'Oligocene e nel Pliocene e costituita in gran parte da rocce cristalline, è caratterizzata da versanti piuttosto ripidi a SE, verso la fossa dell'Ohře, e assai più dolci a NW in territorio tedesco. Il clima è marcatamente continentale con forti escursioni termiche e intense precipitazioni, specialmente sui fianchi meglio esposti ai venti predominanti. Vasti boschi di latifoglie e di aghifoglie ne rivestono i versanti. La catena deve il suo nome ai giacimenti di stagno, ferro, rame e argento, sfruttati sin dall'epoca medievale; a partire dal 1946 si estrae anche minerale di uranio presso Johanngeorgenstadt. All'industria estrattiva si è affiancata immediatamente quella metallurgica e in seguito altre attività industriali nei settori meccanico di precisione, del vetro, tessile, cartario e del ferro. Turismo. In tedesco, Erzgebirge; in ceco, Krušné hory.

Media


Non sono presenti media correlati